Concerti, performance e spettacoli gratuiti nei musei comunali di Palermo. Parte sabato 10 agosto la manifestazione “Dieci Notti al Museo2, promossa dall’assessorato comunale alla Cultura, che prevede un ciclo di dieci eventi organizzati in quattro spazi museali della città: la Gipsoteca di Palazzo Ziino, che sara’ riaperta la notte di San Lorenzo per il primo degli appuntamenti in programma, la Galleria di Arte Moderna, il Museo Pitrè e lo Spazio Zac ai Cantieri Culturali della Zisa, dove il 12 settembre, con la performance Azioni Sonore del musicista Gianni Gebbia, si terra’ l’ultima delle iniziative in calendario.

“Parafrasando un celebre film e un’iniziativa del Mibac – ha detto l’assessore comunale alla Cultura Francesco Giambrone in conferenza stampa a Palazzo delle Aquile – il senso di questa manifestazione è quello di riaprire i musei della città dalle 19 alle 24 per rendere fruibile di notte il patrimonio artistico e culturale, di cui disponiamo, stimolarne la conoscenza in un clima festoso; sara’ una specie di movida culturale all’interno dei musei con musica da camera, jazz e tradizione popolare siciliana che ci permettera’ di fruire di due spazi storici la Gam e il museo Pitre’ e di due nuovi la Gipsoteca e lo spazio Zac ai Cantieri culturali.

Dal 10 agosto con la restituzione alla città della Gipsoteca di Palazzo Ziino – ha aggiunto-, che riapre per una notte ad agosto, e di nuovo fruibile da ottobre, al 12 agosto potremo passare 10 notti nei musei del Comune di Palermo”.

Rispondendo ai cronisti che hanno chiesto quanto ha speso il Comune per la manifestazione, Giambrone ha detto:” E’ costata qualche migliaio di euro per lo straordinario del personale. Gli artisti collaborano sostanzialmente a titolo gratuito”.

Scarica il programma di “Dieci Notti al Museo”.

fonte by: Blog Sicilia